Menu
Categorie del Blog
Strategie del Turismo | Locazione Turistica: Unico e 730 compare la cedolare secca
730, unico, case vacanze, cedolare secca, danielaballarini, extralberghiero, locazioni, normativa, turismo, strategiedelturismo, locazioni brevi
51255
post-template-default,single,single-post,postid-51255,single-format-standard,eltd-core-1.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,,borderland child-child-ver-1.0.0,borderland-ver-1.6, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_with_content,width_470,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9.1,vc_responsive
cedolare secca

Locazione Turistica: Unico e 730 compare la cedolare secca

Tanto tuonò che piovve!

La “cedolare secca” compare per il primo anno al di fuori del quadro degli immobili:  Unico quadro LC e nel 730 quadro D4.

 

Piccola storia  dei contratti brevi

 

A decorrere dal 01/06/2017 i nuovi contratti di locazione breve, applicano le disposizioni relative alla cedolare secca.

Vi ricordo che per locazione breve si intendono:

  • quei contratti ad uso abitativo con una durata non superiore a 30 giorni
  • stipulati al di fuori dell’esercizio d’impresa (quindi senza la partita iva)
  • che  prevedono anche la prestazione di servizi di fornitura biancheria e di pulizia dei locali.
  • obbligatoriamente redatti  in forma scritta.

Faccio riferimento alla Circolare. 24/E del 12 ottobre 2017

 

La Cedolare Secca: chi, come, dove, perchè!

 

  • La scelta del regime agevolato sara’ effettuato direttamente nella dichiarazione dei redditi
  • Potrai effettuare l’opzione per ciascuno dei contratti stipulati
  • Nel caso di locazione di porzioni della medesima unita’ immobiliare, l’opzione del primo contratto sara’ vincolante anche per i contratti successivi.
  • L’unita’ immobiliare deve, obbligatoriamente, essere accatastata nella categoria abitativa A (ad esclusione dell’A/10)
  • Sarà applicabile anche nei casi di sublocazione, di concessione in godimento oneroso dell’immobile da parte del comodatario

 

Aliquota 21% o regime ordinario?

 

La cedolare secca e’ un regime opzionale, che si applica sui redditi derivanti dai contratti di locazione

avrai quindi la possibilita’ di:

  • scegliere se assoggettare al regime ordinario Irpef i redditi fondiari derivanti dai canoni di locazione o
  • optare per la cedolare secca

 

Principio di cassa o principio di competenza

 

La natura del reddito:

  • Sublocazioni brevi e locazioni brevi effettuate dal comodatario, come  redditi diversi seguono il principio di cassa
  • Locazioni brevi effettuate dal proprietario, redditi fondiari tassati con il principio di competenza

Il principio di competenza e quindi la tassazione secondo questo principio sara’ rilevante per i redditi che sono a cavallo tra l’anno 2017 e il 2018; il reddito andrà scomputato e diviso tra i due anni. Accadrà per i redditi fondiari dichiarati dal proprietario dell’immobile.

 

 

danielaballarini

 

 

cedolare secca

Unico e 730 compare la cedolare secca

 

 

 

 

daniela
2 Comments
  • Segnalo che la cedolare secca è operativa per gli affitti brevi anche prima del giugno 2017, vedi la circolare 26e del 1-6-2011.
    inoltre da come scrivi sembra che la fornitura di pulizie e lenzuola sia obbligatoria, mentre è solamente consentita.
    Non affronti per nulla tutta una serie di questioni relative al fatto che il turismo è materia di competenza delle regioni, mentre imposte e locazioni sono di competenza nazionale. In molte regioni d’Italia questo genera pasticci e confusioni che non posso qui raccontare (ci vorrebbe un libro … in diversi volumi!)

    21 aprile 2018 at 11:23

Post a Comment