Menu
Categorie del Blog
Strategie del Turismo | Quando l’appetito vien viaggiando ai tempi della Sharing Economy
51030
post-template-default,single,single-post,postid-51030,single-format-standard,eltd-core-1.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,,borderland child-child-ver-1.0.0,borderland-ver-1.6, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_with_content,width_470,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9.1,vc_responsive

Quando l’appetito vien viaggiando ai tempi della Sharing Economy

#malaspinaslurp danielaballarini

#malaspinaslurp danielaballarini

L’arte del raccontare storie, come strategia di comunicazione persuasiva ormai da tutti conosciuto come “storytelling”, e’ un argomento che mi sta “prendendo” molto! Giovedì 29 settembre sarò nel salotto di Pensiero Visibile per incontrare Luisa Carrada, che del mestiere di scrivere ne ha fatto una professione! Ma questa e’ un’altra storia…

Vi voglio raccontare di ieri sera!

Qualche giorno fa tramite un mio contatto Linkedin vedo il post di @stefania zanusodirettore commerciale dell’ Hotel Villa Malaspina, una villa dell’ 800 che fu posta per i cavalli, ed ora un bell’hotel alle porte di Verona, un’invito ad un incontro dal titolo interessante, un mash up tra turismo e cibo.

sharingeconomy-danielaballarini

Vengo accolta (oddio non solo io o v v i a m e n t e) in una sala convegni, piccola ma calda e confortevole, conosco Stefania Zanuso e molte altre persone, qualche amico, la maggior parte persone nuove… ma a fine serata… (ve lo dico dopo!)

La presentazione della piattaforma Foody mi intriga subito! Elena Bisio Ceo e Co-Founder ci trasferisce tutto l’entusiasmo che solo un sogno che si avvera ci puo’ regalare.

Il suo sogno, e quello dei suoi compagni in questo viaggio, parte da un’ incubatore certificato, H-Farm . Qualcuno che crede in te, ti sta vicino, ti accompagna nel sogno, e ti aiuta a realizzarlo.

Cos’e’ Foody e come funziona

E’ la prima piattaforma per tutti i viaggiatori che vogliono vivere esperienze turistico enogastronomiche 100% locali con chi locale lo è davvero, ovunque vanno! cit.

Mette in contatto il viaggiatore con il local host, una Airbnb del cibo!

Com’e’ finita la serata?

E’ finita’ con un’esperienza per il palato, un’esperienza di condivisione con persone nuove che casualmente si sono sedute attorno a tavoli ben apparecchiati, assaggiando cibi preparati dallo chef di Villa Malaspina, ma studiati da due foodblogger che hanno preparato per l’evento la loro rivisitazione di due piatti lontani migliaia di chilometri l’uno dall’altro: la pasta alla norma e una vellutata di zucca con gelato gourmet al sedano.

collage-villamalaspina-danielaballarini

La casualita’ ha voluto che al mio tavolo, oltre al direttore di Villa Malaspina ci fosse anche Monica Pionache mi ha aiutato a scegliere tra i vini che aveva gentilmente offerto per la serata “Estro di Piona Rose'”ho scelto questo…

Infermentum, startup creata da tre ingegneri e una laureata in marketing, a loro il compito della chiusura della serata… assaggio di panettoni sfornati nel loro laboratorio artigianale, dove il lievito madre e’ punto cardine: un’esperienza del gusto più che un semplice assaggio.

Tutto questo per dirvi, che anche questo e’ networking, fatto con garbo, con intelligenza, ecco perche’ da questa serata mi sono portata a casa molto… anche nel cuore.

Un caro saluto a tutte le persone che ho conosciuto, e a tutte le aziende che hanno contribuito alla buona riuscita della serata.

20160928_111208

danielaballarini

 

daniela
No Comments

Post a Comment